Utente
Area Riservata
logo

Ambiti di applicazione della responsabilitĂ  sociale

Le prassi socialmente responsabili possono riguardare la dimensione interna e la dimensione esterna dell'impresa.
A queste due dimensioni possono essere sostanzialmente ricondotte le iniziative delle imprese in tema di responsabilitĂ  sociale. Naturalmente i comportamenti responsabili possono essere declinati ed attuati in vario modo, in relazione alla situazione di ciascuna impresa e al contesto in cui essa opera.

La dimensione interna all'azienda comprende la gestione delle risorse umane, i diritti dei lavoratori, la salute e la sicurezza sul lavoro, la gestione delle risorse naturali e degli effetti sull’ambiente. La dimensione esterna riguarda le comunitĂ  locali, i fornitori, i clienti, i consumatori, il rispetto dei diritti umani e delle istanze ambientali e sociali.

La CSR è pertanto riconducibile a diversi aspetti e attività che riguardano diversi ambiti di applicazione sintetizzabili nelle seguenti categorie:

  1. Ambiente
  2. Lavoro
  3. SocietĂ : societĂ  civile - comunitĂ  locale del territorio
  4. Mercato: clienti e consumatori - fornitori e partner commerciali
  5. Governo e gestione dell'azienda

All'interno di ogni area le azioni da intraprendere possono essere molteplici:

  • rispetto all'ambiente l'impresa può agire responsabilmente limitando i consumi di energia e di materie prime utilizzate, utilizzando sistemi di smaltimento e riciclaggio dei rifiuti che tutelino l’ambiente, riducendo gli sprechi e utilizzando prodotti ecocompatibili, privilegiando fornitori virtuosi, con particolare attenzione all'impatto ambientale e alle innovazioni connesse.
  • rispetto al contesto lavorativo l'impresa può adottare specifiche policy in tema di risorse umane che, per esempio, migliorino le condizioni di lavoro, facilitino la conciliazione con la vita privata, promuovano welfare e benessere sul lavoro, garantiscano maggiore sicurezza in termini sanitari e assistenziali, favoriscano l'accesso a categorie di lavoratori diversamente abili e tengano in considerazione la crescita e il grado di soddisfazione del lavoratore (es. formazione, orari flessibili, agevolazioni per donne lavoratrici, integrazione lavoratori diversamente abili, facilitazioni e benefici aziendali, ecc.);
  • rispetto alla societĂ  l'impresa può applicare politiche e/o iniziative a favore della societĂ  civile (donazioni, sostegni a iniziative culturali/sportive/adesioni a programmi di ricerca medica); oppure l'impresa può promuovere la realizzazione di progetti a favore della comunitĂ  locale (adozioni di marchi territoriali, sostegno a progetti innovativi a fronte di problemi ambientali territoriali, a favore di programmi di formazione professionale, iniziative di solidarietĂ  sociale anche internazionale e a favore della cooperazione allo sviluppo; progetti e iniziative culturali, sportive, di volontariato d'impresa, istituzione di borse e premi di studio, ecc.)
  • nei confronti del mercato l'impresa può avvalersi di strategie e azioni vote a valorizzare la relazione con i clienti e consumatori andando oltre a quanto stabilito dalla normativa di riferimento; oppure nei confronti dei fornitori e delle partnership commerciali l'impresa può agire in un'ottica di trasparenza oltre agli obblighi di legge (selezione dei fornitori anche su requisiti socio-ambientali, di provenienza locale, ecc.) Le policy possono essere orientate a favorire l'innovazione e la qualitĂ  e la sicurezza del prodotto o servizio, tenendo conto delle aspettative dei consumatori e della soddisfazione del cliente e operando scelte etiche per quanto riguarda la fornitura di prodotti o servizi e la comunicazione;
  • rispetto al governo e gestione dell'azienda, l'impresa può dichiarare l'impegno della proprietĂ  e della direzione per strategie e attivitĂ  aziendali in ottica di responsabilitĂ  sociale, può adottare strumenti di gestione per la responsabilitĂ  sociale (codici etici, bilanci sociali, certificazioni, ecc.), può adottare strumenti per la lotta alla corruzione (standard nell'ambito della catena di fornitura, patti di integritĂ  per le gare di fornitura, ecc), può dichiarare di aver definito programmi per la tutela della proprietĂ  intellettuale, può dichiarare di svolgere programmi di ricerca e sviluppo volti all'innovazione di processo e prodotto, ecc..

Ultime News

Smart Working: si può fare Le aziende mantovane si raccontano

5 dicembre 2017 (dalle ore 15.00 alle ore 18.00)

C/O Centro Congressi MaMu, Largo Pradella, 1/B – Mantova

L’evento è inserito in una tappa dell’iniziativa di Unioncamere....

SAVE THE DATE: Premiazione Imprese selezionate

Il 29 novembre 2017 tutte le imprese che avranno passato la selezione saranno premiate in una cerimonia pubblica a Palazzo Lombardia nella sede di Regione.

Video

Buone prassi: premiazione delle imprese responsabili

Altri video